CIVFIRCIV  Facebbok-tarvisium   YouTube-Tarvisium      

Tarvisium sconfitta nel derby

 

Tarvisium sconfitta nel derby

 

tarvisium2

Campionato Nazionale di Serie A. Girone 2. Giornata 7. 16/12/2018

 

Rugby Paese vs Botter Ruggers Tarvisium 15-12 (8-7)

 

MARCATORI: pt 15’ cp Zanatta (3-0), 19’ m Furlan (8-0), 28’ m Lionieri tr G.Cincotto (8-7); st 17’ m Amadio (8-12), 32’ m Lazzaron tr Zanatta (15-12).

 

PAESE: Stella (30’ pt Passuello, 13’ st Ciottolo Borin), Tonon, Visentin, Geromel (cap), Furlan, Zanatta, De Rovere, Manzan, Di Pietro, Cavallo (18’ st Ceban), Xhafa,  Boffo, Deoni (27’ st Lazzaron), Canova, Cenedese (34’ st Vlad).

All. Bergamo

 

TARVISIUM: G.Cincotto (3’ st G.Giabardo), N.Francescato, Simes, Bordini, Pirovano, A.Giabardo (cap), Curtolo (7’ st I.Francescato), Lionieri (21’ st Gentile), Gui (9’ st Marcuz), Sala, F.Cincotto (34’ st Della Siega), Amadio, Fagotto, Ros (9’ st Magnoler), Buso (9’ st Naka).

All. Dalla Nora

 

Arb: Rosella Franco (Roma)

AA1: Roberto Lazzarini (Rovigo) AA2: Stefano Rebuschi (Rovigo)

Cartellini: pt 6’ Sala (Tarvisium), 38’ Curtolo (Tarvisium); st 6’ Canova (Paese), 16’ Boffo (Paese).

Calciatori: Paese 2/3 (Zanatta cp 1/1, tr 1/2); Tarvisium 1/3 (G.Cincotto cp 0/1, tr 1/1, G.Giabardo tr 0/1);

Note: terreno in buone condizioni, 3°C, spettatori: 300 circa;  

Punti conquistati in classifica: Paese 4, Tarvisium 1.


Battaglia si preannunciava e battaglia è stata. Al Gianni Visentin di Paese, una tribuna gremita ha fatto da cornice a quello che è stato un vero derby senza esclusione di colpi; partita poco spettacolare nel gioco ma combattuta ed incerta nel risultato fino all'ultimo minuto. 

Alla fine Paese ha fatto pesare il fattore campo conquistando la vittoria nel finale grazie ad un maggior cinismo e concretezza in fase realizzativa. Sono molti, invece, i rimpianti per le magliette rosse che, pur dominando per possesso e territorio, hanno buttato alle ortiche troppe occasioni per chiudere il match. 

Partono forte i ruggers che,  grazie ad una buona azione multifase, si portano ben presto nei 22 avversari ma un offload forzato cade in avanti, vanificando la prima occasione da meta dell'incontro.

Al 6' Sala viene ammonito per un placcaggio alto e Paese approfitta della superiorità numerica per farsi vedere in attacco. I canguri sbloccano il risultato con Zanatta al  15' dalla piazzola e, 4 minuti più tardi, si portano in vantaggio con la metà di Furlan, abile a finalizzare al largo un controattacco della linea arretrata.

Non si fa attendere la reazione della Tarvisium che, grazie ad una maul avanzante di 25 metri, ottiene un calcio di punizione appena all'interno dei 22 metri; Cincotto cerca la via dei pali ma impatta male il pallone che finisce a lato. I ruggers non demordono e si riportano bene presto in attacco dove, dopo una serie di pick and go a pochi metri dalla meta, Lionieri, sospinto dai compagni, trova il guizzo per allungarsi oltre la linea; Cincotto questa volta non sbaglia.

Il terzo quarto di gara è un assolo delle magliette rosse che, grazie all'incontenibile spinta degli avanti da maul, si insediano stabilmente nei 22 ospiti ma non riescono a trovare la meta, complice una arcigna difesa dei padroni di casa che, eccessivamente fallosa, si ritrova due volte in inferiorità numerica. Al 57' il drive trova finalmente l'abbrivio giusto e Amadio finalizza la meta del vantaggio; Giabardo spedisce di poco a lato la trasformazione. 

Paese cerca di ribaltare il risultato ma una buona difesa non concede avanzamento e recupera per due volte l'ovale forzando il tenuto avversario. In entrambi i casi, però, due imprecisie sanguinosi calci di liberazione non trovano la touche, espondendo gli ospiti ai controattacchi dei padroni di casa.

I canguri sfruttano le imprecisoni degli avversari e, da una touche nei 22 trevigiani, Lazzaron sorprende la difesa ripartendo dalla chiusa e involandosi in meta; Zanatta trasforma. 

Nel finale la Tarvisium ottiene un calcio di punizione nei 22 ma invece di cercare il pareggio dalla piazzola, punta al bottino grosso andando nell'angolo. La contraerea rosso-blu intercetta il lancio e riconquista l'ovale, scagliandolo fuori dal campo e sancendo il finale 15-12. 

Domenica prossima le magliette rosse torneranno tra le mura amiche del campo San Paolo dove, nell'ultima gara dell'anno, affronteranno il rugby Udine. Con una classifica così corta, in cui una vittoria o una sconfitta può costare diverse posizioni, sarà importante ritrovare il successo per non perdere il treno delle prime e concludere nel migliore dei modi questa annata rugbystica. 

 

AVANTI RUGGERS!

5-x-1000

per mio figlio ok

 le firme

semo tutti del stesso stampo
la fotogallery della cerimonia

IMG 7795

 

ciproviamo2019 web

 

mischia u16

stella diploma int