CIVFIRCIV  Facebbok-tarvisium   YouTube-Tarvisium      

Conquistato il derby!

 

Conquistato il derby!

 

WhatsApp Image 2019 11 04 at 07.57.13

 

 
Campionato Nazionale di Serie A. Girone 2. Giornata 3. 03/11/2019
 

 

Rugby Paese vs Ruggers Tarvisium 5-9 (pt 0-3)

 

MARCATORI: 18’ cp Viotto, 41’ cp Viotto, 57’ cp Viotto, 76’ m Pagotto.

 

PAESE: Stella (47’ De Rovere), Agnoletto, Furlan, Geromel (cap), Visentin, Zanatta, Sartori, Di Pietro, Serrotti, Bot (47’ Deoni), Gigliodoro (65’ Mattarucco), Boffo (47’ Pavan), Vlad, Pagotto, Canova.
All. Vendramin
A disposizione: Borsato, Gasparini, Ceban.

 

TARVISIUM: Giabardo (50’ G.Cincotto), Marcaggi, Viotto, Pirovano, Pastrello (cap), Bordini, Toffolo (51’ Curtolo), Camata, Carraro, Maren (57’ Gentile), F.Cincotto, Della Siega (50’ Sala), Magnoler , Ros (40’ Scanferlato), Montivero (70' Fagotto)

All. Dalla Nora
A disposizione: Massolin.

 

ARB: Meschini (Milano)
AA1 Pretoriani (Milano); AA2 Scrimieri (Milano)
Ammonizioni: 67’ giallo Montivero (Tarvisium)
Calciatori: Paese 0/2 (Zanatta cp 0/1 tr 0/1); Tarvisium 3/3 (Viotto cp 3/3);
Note: terreno in buone condizioni, vento e pioggia forte nella ripresa, spettatori: 300 circa; 
Punti conquistati in classifica: Paese 1, Tarvisium 4.

Man of the match: Viotto (Tarvisium)

 

Battaglia si preannunciava e battaglia è stata!

Un vero derby, giocato in maniera dura ma corretta da entrambe le squadre, reso ancor più epico dall'incessante pioggia che ha accompagnato tutto l'incontro.

Alla fine la Tarvisium è riuscita a spuntarla, imponendosi con il punteggio di 9 a 5, al termine di un match equilibrato e dall'esito incerto per tutti gli 80 minuti.

Nonostante il terreno del Visentin abbia retto bene alle abbondanti piogge, le fasi di conquista sono state fortemente compromesse dalla avverse condizioni meteo: entrambe le squadre hanno faticato molto in rimessa laterale mentre in mischia, dopo un primo tempo in sostanziale equilibro, la Tarvisium ha preso il sopravvento nella ripresa, anche grazie alle forze fresche entrate dalla panchina. 

L'avvio di gara è tutto a favore del Paese che schiaccia la Tarvisium nella propria metà campo, tuttavia, una solida difesa trevigiana neutralizza tutte le offensive avversarie, non concedendo alcun punto ai padroni di casa, 

A sbloccare il risultato ci pensa Viotto che al 18' centra i pali dalla lunga distanza. I canguri avrebbero subito l'occasione per pareggiare ma il piazzato di Zanatta si spegne di poco a lato.

Nel secondo quarto di gara i ruggers cominciano a farsi vedere in attacco ritrovandosi più volte a ridosso della linea di meta ma sprecando numerose occasioni. Il primo tempo si conclude così sul 3 a 0.

In avvio di ripresa il giovane Maren, al suo esordio da titolare, forza un tenuto a terra guadagnando un calcio di punizione appena fuori dei 22 che Viotto sfrutta al meglio per incrementare il vantaggio dalla piazzola.

Le squadre attaccano a fasi alterne, con Paese che cerca spesso insidiosi calcetti dietro la linea di difesa mentre i ruggers si concentrano sull'avanzamento per vie centrali, ma numerosi errori di handling e delle buone difese non concedono alcuna occasione degna di nota.

La Tarvisium però comincia a dominare in mischia chiusa coquistando diversi calci di punzione che permettono di risalire il campo e giocare nei 22 avversari. Dopo una bella azione multifase Paese viene sanzionato per un placaggio alto e il cecchino Viotto può portare i suoi oltre break.

Gli ospiti continuano a gestire bene il pallone ma un sanguinoso calcio di punizione finito oltre la linea di pallone morto concede ai padroni di casa un interessante possesso nella metà campo trevigiana. I successivi 10 minuti sono un assolo dell'attacco rosso blu ma una stoica difesa delle magliette rosse, in inferiorità numerica per l'ammonizione comminata a Montivero, non concede alcuna segnatura e favorisce il recupero del pallone.

Nel finale la Tarvisium cerca di congelare il possesso con una serie di drive nei 22 ospiti ma un lancio di touche impreciso regala il possesso agli avversari e favorisce il controattacco coast to coast che, dopo un paio di fasi, porta alla meta di Pagotto in bandierina; Zanatta non trasforma.

Nel finale le magliette rosse gestiscono bene il possesso non concedendo alcuna possibilità di recupero agli avversari fino al fischio finale dell'arbitro che sancisce il 5 a 9.

I complimenti vanno a tutti i giocatori scesi in campo che hanno dato vita ad un match, sicuramente non molto spettacolare, ma decisamente emozionante ed avvincente.

Ora il campionato osserverà un turno di riposo e, al rientro, le magliette rosse saranno impegnate nella sfida ad alta quota contro la capolista Verona che ieri ha superato Valsugana con un netto 49 a 0.

 

AVANTI RUGGERS!!!

 

Vai alla gallery 1!

Vai alla gallery 2!

5-x-1000

per mio figlio ok

 le firme

semo tutti del stesso stampo
la fotogallery della cerimonia

IMG 7795

 

ciproviamo2019 web

 

mischia u16

stella diploma int