CIVFIRCIV  Facebbok-tarvisium   YouTube-Tarvisium      

under 8 - 11/12.05.19

0a5931cc d0ac 4e43 9f2f 9369da5acb16

 

Under 8
41° Torneo Città di Treviso
sabato 11 e domenica 12 maggio 2019

 

avanzare, sostenere e continuare

...ed è stato esattamente così!

 

I nostri Ruggers, fedeli a questo motto, si sono svegliati alle 6 di un sabato dalle previsioni meteorologiche incerte per andare a conquistare - sicuri ed uniti dal rosso delle loro magliette - il traguardo.
In marcia, dunque; e, passo dopo passo, i nostri “topolini” si sono trasformati in “leoni”, concludendo la giornata con un incontro davvero mozzafiato (allenatori, accompagnatori e genitori sono ancora attaccati all'ossigeno …), in cui sono stati messi in campo energia, grinta, coraggio ed ambizione che, nonostante tante ore e tante partite, ancora sono riusciti a trovare nel loro cuore. Ed, infatti, proprio al grido (degli allenatori) di “Cuore! Cuore!” e con il sostegno di tutta la nostra “curva”, si sono portati a casa una grandissima e combattutissima vittoria, con meta all'ultimo secondo!
E, poi, una corsa liberatoria, a tutto campo e mano nella mano, a raccogliere l'ovazione del loro pubblico emozionato ed orgoglioso. Un'onda rossa travolgente!

Sabato 11 maggio: AVANZARE!
Ma le metamorfosi non erano ancora finite.
Arriva la domenica mattina, con pioggia battente ed incessante.
Visto l'ambiente “fluviale”, i nostri “topolini” si sono trasformati in “nutrie” (per la gioia di qualche mamma schizzinosa: n.d.r.), per poter godere al meglio delle abbondanti colate di fango che “coloravano” la (non più tanto) verde Ghirada.
E allora via, si riparte.
Sguardo attento e orecchie aperte ai consigli ed agli incitamenti di Yanez e di Denis. “Ooooccchhheeiii coach! Ce la faremo anche oggi! Forza Nutrie!!!!!!!!”
Un paio di batoste; ma, soprattutto, una grande vittoria contro la paura (ben poca per la verità), il freddo, il fango, la pioggia (questi in gran quantità), senza arrendersi mai.
Ed anzi, tornati al gazebo fradici, infreddoliti e coperti di fango dalla testa ai piedi, si sono fatti coraggio l'un l'altro, abbracciandosi per scaldarsi e dandosi consigli per andare avanti.

Domenica 12 maggio: SOSTENERE E CONTINUARE!
Insomma: abbiamo assistito a vittorie e sconfitte. In entrambi i casi, con la sicura consapevolezza dei nostri ragazzi di aver fatto del proprio meglio per sé e per i compagni. Abbiamo assistito a piccoli pianti e a grandi risate. In entrambi i casi, con la leggerezza e la capacità di ognuno di rialzarsi dopo “uno sgambetto” e sapersi godere le vittorie.

Obiettivo da raggiungere? Raggiunto.

Un onorevole trentesimo posto in classifica; ma un PRIMO posto per la loro grande prova!
E finalmente arriva l'ora di sbaraccare. E si torna a casa stanchi, ma orgogliosi e sorridenti, cantando “E' meravigliosooooo ….”. Ma cosa: vincere? Partecipare? Il fango? Andare a casa all'asciutto ed al calduccio?
Chissà … per ognuno di loro almeno una di queste cose, ma per tutti, sicuramente, … giocare a rugby!

 

Bravi ragazzi. Grande Partita.

vai alla gallery

 

 

under 8 - 01.05.19

WhatsApp Image 2019 05 01 at 19.15.23

 

mercoledì 1 maggio 2019
Under 8

38° Torneo Bottacin - Padova

E' difficile parlare del torneo Bottacin (edizione 38) senza fare di conto: 2300 giocatori, 128 squadre, 44 società partecipanti, 8 regioni rappresentate e anche una squadra proveniente dalla Francia, 300 volontari, 32 campi di gioco…numeri da sballo, da rivoluzione culturale…
Il Bottacin è tutto questo e molto altro, in un contesto sportivo da hashtag su cui scrivere “IO C'ERO!”.
Si, io c'ero per la prima volta, in un percorso che fino a pochi mesi fa mi faceva credere che una palla ovale fosse solo un pallone tondo deformato. Invece entro al Bottacin e capeggia un tazebao giallo che mi spiega che “Una palla rotonda te la può passare anche un muro, una palla ovale solo un amico”!.
E in questo percorso da Blade Runner “ho visto cose che voi umani non potete neanche immaginare”: ad inizio stagione eravamo un Under 8 - 2 cavalli, simil Armata Brancaleone, comodo materasso in cui le altre squadre facevano le proprie scorribande, siamo diventati i guerrieri di Braveheart, cuori impavidi, fiduciosi nei nostri mezzi e nei tempi di crescita che ogni bambino ha il diritto di avere. Basta vedere le ultime diavolerie escogitate dai nostri trainers nelle ultime uscite: 2 condottieri schierati in linea, ai bordi contrapposti del campo, modello fotocellule cancello Came, per dettare i tempi, serrare le file, mantenere la linea Maginot…
E in questi mesi abbiamo mangiato polvere, versato lacrime, siamo caduti e ci siamo rialzati. Ma siamo cresciuti, nel gioco e nel carattere, nell'impegno e nella perseveranza. E oggi abbiamo tenuto testa ai pari età di Biella (1-1), agli amici di Aquila (4-2 x noi), ai padroni di casa (7-3 x noi) e ai “ghisa” di Milano (0-4 x loro che concluderanno quarti al torneo). Quarti di finale con i cugini di Feltre (3-1 x noi). Poi abbiamo sofferto l'abbiocco con i parmigiani (1-3 x loro) e chiuso con la volontà, in riserva di energie, con Udine (4-3 x noi).
Bravi ragazzi, ci avete regalato una domenica “piena”, ricolma di entusiasmo e emozioni. Ci lasciamo Padova alle spalle con la convinzione che ciascuno dei nostri figli sia stato il miglior giocatore delle ultime 38 edizioni del torneo, come è giusto sia…
Ci avviciniamo alla chiusura della stagione: il prossimo anno qualcuno di noi rimarrà ancora in under 8, qualcuno passerà in under 10, qualcun altro probabilmente proverà qualche altra avventura…
Ma comunque tutti porteranno con sé il ricordo di quella palla ovale strappata dalle mani dell'avversario (“gioco con un avversario e non contro un avversario”), passata ad un compagno, recuperata da terra, magari schiacciata in meta!...

vai alla gallery

 

under 8 - 28.04.19

okWhatsApp Image 2019 04 30 at 11.34.54 1

 

 

domenica 28 aprile 2019
under 8 
2° Torneo Minirugby Old Wild West Città di Mirano under 6.8.10.12

 

Cielo di piombo in quel di Mirano, Giove pluvio in agitazione, Eolo in fermento e campo pesante. Ma le avverse condizioni meteo non fermeranno la sete di gioco della nostra squadra: agguerriti, preparati, infreddoliti, assonnati, intimoriti mai! 

Leggo negli occhi dei nostri piccoli giocatori la determinazione, sarà una giornata di gaudio: gli dei del cielo così hanno deciso! 

San Donà con fatica e stupore riesce ad aprire la breccia di porta Pia solo all'ultima azione: 2-1, peccato, ce la siamo giocata alla pari, ribattuto colpo su colpo, palla su palla! 

Ricominciamo, il torneo è lungo... pronti, tingeremo la pioggia del nostro sudore! Sulla nostra strada si presenta la mina vagante del torneo: Checco l'Ovetto! 4-1 per noi e palla al centro! 

Sotto con i padroni di casa: è un 3 a 6 per noi. 

Lottiamo tra le seconde classificate dei gironi: Tarvisium Codroipo 4-2 

Tarvisum Valpolicella 3-1. 

Quarto posto meritato, bagnati fradici, sudati e contenti! 

Non ci ha spaventato il brutto tempo, la fama degli avversari, il freddo del ritorno.... possiamo dire che anche questa volta NOI C'ERAVAMO! 

eora sotto con il Bottacin....

AVANZARE-SOSTENERE-CONTINUARE

 

vai alla gallery

 

 

under 8 - 31.03.19

DSC05558

 

domenica 31 marzo 2019
Under 8
30° Torneo Minirugby Città di Mogliano 2019
minirugby – under 8.10.12
con Bassano, Benetton, Castellana, Mogliano, San Marco, Tarvisium, Udine, Valsugana, Villorba

Lievi tracce dell'ora legale nel viso dei nostri giocatori: 8.30 ritrovo in quel di Mogliano, in una giornata di calde emozioni e solari aspettative, trascorsa in compagnia di amici e fratelli!

2 gironi all'italiana, con eliminatorie, semifinali e chissà, magari poi finale…

Intanto si comincia: girone di ferro, nel quale l'Udine dimostra la propria fisicità, Bassano grinta da vendere, Mogliano semiprofessionismo, Valsugana agilità e inesperienza. A noi tocca la simpatia e lo spirito di accoglienza, con maglia risvoltata alla bisogna per evitare fraintendimenti.

Qualche palla l'acchiappiamo, qualcuna va in meta, qualche altra ci sfugge… il caldo si fa sentire e anche l'emozione e la fatica!
Finiamo il nostro turno ricoperti di polvere e sudore e iniziamo un altro gioco: la conta di chi ha più lividi, segno di tutta la grinta che abbiamo buttato su ogni singola palla ovale!

Un abbraccio finale con tutti i nostri allenatori che oggi hanno dispensato consigli, pacche sulle spalle, acqua in abbondanza, ghiaccio per le botte e entusiasmo a non finire.

Giornata intensa di sport ed emozioni, nella quale anche noi Under 8 abbiamo condiviso la soddisfazione della finale dei fratelli maggiori dell'under 10.
Saluti Mogliano, alla prossima! Smontiamo in fretta il nostro gazebo modello “station wagon” targato Tarvisium nel quale, incarnando lo spirito di questo gioco e in mezzo a ogni “ben di dio”, c'era davvero posto x tutti!

 

vai alla gallery

 

under 8 - 10.03.19

WhatsApp Image 2019 03 10 at 21.40.20

 

 

domenica 10 marzo
minirugby – under 8
raggruppamento in casa
con Castellana, Belluno, Padova, Tarvisium

 

 

Un debole sole mattutino convince i condottiere dell'under 8 ad abbandonare i pesanti capi invernali in favore di una mise estiva, pronti a guidare le proprie squadre verso nuovi orizzonti rugbistici.
Raggruppamento tra le mura di casa dopo parecchie settimane di peregrinaggio in territori lontani…
Nei volti dei giovani Ruggers si nota la tensione mentre aspettano di solcare il terreno che li accoglie negli allenamenti settimanali. Briefing tecnico, pacche sulle spalle e incoraggiamenti a pioggia.
Pronti via, si comincia! Belluno, Cus Padova, Castellana, avversari di valore, compagni di gioco con cui confrontarsi, crescere, condividere l'esperienza di gioco.
Si riconosce la mano degli allenatori nello schieramento a testuggine, con occhi di tigre frammisti a qualche ora di sonno in difetto. Avanzano a onda, con guardiani pronti a rubare palla e ripartire e quando si riesce a varcare la linea di meta la foga è tanta che ci si spinge anche oltre la linea di fondo campo (verso l'infinito e oltre…)…
Le partite si accavallano, i giocatori dimostrano i progressi frutto dell'impegno profuso negli allenamenti… ogni tanto la palla scappa ma cosa importa, alla prossima azione ci rifaremo!
E quando verso mezzodì subentra la stanchezza e si sentono i primi morsi della fame ci pensano i condottieri a richiamare la squadra all'impegno e al rispetto dell'avversario.
Forza Ruggers!!! E' stata sicuramente un'altra domenica di gioco, condivisione, rispetto.
Portiamo a casa qualche livido, delle buone azioni, dei passaggi illuminanti, placcaggi interessanti e mete di buona fattura, ma soprattutto ci siamo divertiti!
Ah, quasi dimenticavo, i risultati: qualche partita è stata vinta, qualcuna persa e ci sono stati anche dei pareggi, ma poco importa… sicuramente bravi tutti!!!
Ora riabbracciamo i nostri genitori, i nonni, gli amici e tutta la gente che ama questo sport e tutto quello che ruota attorno ad esso. Condividiamo con le altre squadre lo spirito goliardico della nostra club house, la dedizione e la passione delle persone che hanno partecipato alla buona riuscita di questa giornata!
Nella zona della festa e del ristoro un gruppo di adulti in maglietta rossa si prodigava a curare la socialità dell'evento, in continuità con lo spirito di squadra promosso dai bambini impegnati sul campo. E quindi si cuocevano ottimi panini, si spinava birra, si serviva pastasciutta per rifocillare i piccoli Ruggers affamati. Con l'offerta di torte fatte in casa si raccoglievano fondi per il reparto di Pediatria dell'Ospedale di Treviso. Tutto questo nella gioia della condivisione e nella consapevolezza di appartenere a un gruppo in cui ognuno, bambino o adulto, è chiamato a fare la propria parte ed è rispettato per come si mette in gioco.

Ora devo andare,
ho un panino “NON C'E' DOMANI” che mi aspetta, che qui sanno fare come da nessuna altra parte: anche questo è lo spirito Tarvisium

 

vai alla gallery del raggruppamento

 

 

 

 

 

 

under 8 - 07.10.18

IMG 3783

 

domenica 7 ottobre 2018
under 8

team building
uscita al Piave - Parco Ae Barche - Pederobba

Domenica mattina un nutrito drappello di Ruggers U8 si è dato appuntamento per vivere la prima uscita della stagione. Destinazione il parco "Ae Barche" in riva al Piave.

Scopo dell'attività era lo stare insieme e conoscersi, tra giocatori ed adulti dello Staff, e passare alcune ore in allegria e movimento.

Visto che il terreno di gioco era il greto sassoso del fiume, la regola n.1 era (chiara ed inderogabile): non impugnare o tirare sassi se non durante i giochi e senza il permesso dello staff. I Ruggers sono stati tutti bravissimi nel rispettarla!

La giornata ha cominciato subito al volgere al bello e così anche i giochi sono progrediti in intensità e complessità.

I parametri di gioco sono stati: cooperazione attraverso il gioco in 2 squadre, durata dei giochi sulla base del tempo medio di una partita U8, distanze da percorrere sulla base dei campi U8, differenza di situazioni da affrontare in giochi simili (es: costruire la montagna di sassi più grande (tanti sassi), e la volta dopo costruire la montagna più alta (sassi messi bene).

Siamo poi passati a mettere in gioco l'equilibrio sfruttando i tronchi del greto: camminare, ricevere e passarsi il pallone sul tronco sia da soli che con tutta la squadra.

Mentre venivano raccontati gli eventi storici della battaglia del Piave, abbiamo iniziato i giochi di precisione…. Colpire e far cadere dei sassi lanciando il pallone, colpire un bersaglio fisso con i sassi.

A questo punto i nostri piccoli guerrieri erano pronti per il gran finale…. abbiamo scritto su di un tronco le paure che si provano imparando a giocare a rugby ed abbiamo schierato i Ruggers lungo la riva. Da lontano hanno visto arrivare il tronco con le loro paure trascinato dalla corrente ed hanno cominciato a bersagliarlo di sassi per respingerlo e sconfiggerlo. Non poteva certo mancare l'inno nazionale a fine battaglia… e poi il meritato riposo con picnic e gioco libero al parco attrezzato.

La giornata si è conclusa con una rituale partita a rugby ed il ritorno allietato dai cori e dalle barzellette degli specialisti del terzo tempo (da questo punto di vista siamo uno squadrone!!!).

Poche ore a poca distanza dai luoghi a noi familiari sono stati sufficienti per permettere ai nostri bambini di provare la gioia di giocare insieme, liberi ma in modo ordinato… proprio come vogliamo che siano le loro imminenti partite di rugby.

Il previsto Team Building è stato solo rinviato… ma di certo conserveremo un ricordo altrettanto bello della nostra prima domenica insieme.

vai alla gallery