CIVFIRCIV  Facebbok-tarvisium   YouTube-Tarvisium      

under 18 élite - 10.03.19

 DSC3192

 

 

domenica 10 marzo 2019
under 18 – campionato Nazionale
girone 1 élite – 7^ giornata - ritorno

 

Rugby san Donà vs Ruggers Tarvisium 22-12

Tarvisium
Biral, Sardo Infirri, Rosi, Barbon, Vecchiato, ( Boldrin ) Figuccia, Francescato, Zambon, Tonghini,( Amadio ) Massolin, Andrigo, Gasparotto, Ridolfi, Ceccato, Gravante, a disposizione Meneguz, Sarai, Callegari, Sartorelli, Guerretta.

Marcatori
1°t. 6' mt Vecchiato, 22' mt S. Donà
2°t. 2' mt Barbon tr. Biral, 10' mt S. Donà tr. 22' cp. S. Donà, 31' mt S, Donà tr


Domenica amara per le magliette rosse in quel di S. Donà che, a dispetto del risultato, le ha sempre viste condurre la gara sino a 15' dal termine dove i padroni di casa sono riusciti a fare proprio il match. L' incontro, molto sentito da ambo le parti, si è giocato su ritmi molto alti senza esclusione di colpi,sempre nel rispetto del gioco, entrambe le squadre avevano bisogno della vittoria, i Trevigiani per mettere la classifica in tranquillità in vista degli ultimi due incontri, veri scontri diretti, i padroni di casa per dare una più reale giustificazione alla posizione che occupano a dispetto del potenziale a disposizione, tutto ciò ha fatto sì che si assistesse ad una gara molto viva ed entusiasmante dove sin da subito si è capito che avrebbe vinto la squadra più disciplinata, o meglio che avesse commesso meno errori e proprio in questo fondamentale i trevigiani sono incappati dando modo ai padroni di casa di svoltare il match solo nel finale.
Partono bene gli ospiti che gestiscono il possesso palla con intelligenza conquistando metri su metri sino a costringere i padroni di casa dentro i propri 22 e dopo una seriedi mini ruck aprono il pallone al largo mettendo Vecchiato in condizione di schiacciare l'ovale in bandierina.
S. Donà non ci stà e si riporta subito in avanti ma la difesa trevigiana regge bene, difende con ordine e organizzazione ma incappa in errori di contestazione che li vede subire tre calci di punizione consecutivi con relativi 10 metri contro mandando su tutte le furie i coatch Pizzolato , Pavin e Borsato, dando così la possibilità alla squadra avversaria di insediarsi dentro la metà campo trevigiana e al 22' subire la meta del momentaneo pareggio.
La prima frazione di gioco termina in totale equilibrio 5-5.

La ripresa comincia da dove era terminata, la compagine veneziana pressa subito gli avversari in difesa e da un'azione molto confusa, dove sembrava che i padroni di stessero per segnare, spunta Barbon con la palla in mano e si fa 80 mt in solitario lungo l'out per la meta e relativa trasformazione di Biral che riporta i trevigiani in vantaggio 12-5.

La gara sembra volgere per il meglio a favore degli ospiti ma in pochi minuti sperperano il vantaggio acquisito subendo prima una mischia per avanti dentro i 22 da cui nasce la meta del pareggio al 10', poi un calcio di punizione per partenza anticipata di Sardo Infirri.
Al 22' i Veneziani trasformano un cp. 15-12, c'è ancora tempo per recuperare e lentamente le magliette rosse tessono la trama portandosi più volte in prossimità della linea di meta avversaria ma non riescono a violarla, diversamente a 4' dal termine nell'ultimo riversamento di fronte i padroni di casa riescono a sfondare la difesa e segnare il definitivo 22-12.
Rimane sicuramente l'amaro in bocca per una gara giocata alla pari se non al di sopra ma l'indisciplina è costata molto cara, la nota positiva e da sottolineare è la disponibilità, l'impegno, il sacrificio profuso che ci vede costantemente a confrontarci con squadre che ci sono quasi sempre superiori dal punto di vista fisico dove il dispendio di energie alla lunga si fa sentire, sabato ci aspetta il recupero con il Valsugana e giocando come ieri senza però commettere errori banali è sicuramente una gara alla nostra portata……… crediamoci io sono fiducioso

 

Sempre e solo...

AVANTI RUGGERS

Bujo

vai alla gallery

 

 

under 18 élite - 28.02.19 e 03.03.19

 DSC3005

 

giovedì 28 febbraio 2019
under 18 – campionato Nazionale
girone 1 élite – recupero 8^ giornata - andata

Ruggers Tarvisium vs Villorba Rugby 18-14

Tarvisium
15 Biral, 14 Sardo Infirri, 13 Barbon, 12 Rosi, 11 Boldrin, 10 Figuccia, 9 Massolin, 8 Amadio, 7 Tonghini, 6 Innocente, 5 Andrigo, 4 Gasparotto, 3 Ridolfi, 2 Ceccato, 1 Gravante, 16 Meneguz, 18 Sarai, 19 Checchinato, 20 Callegari, 21 Vecchiato, 22 Mattiuzzo, 23 Sartorelli
Marcatori
1° t. 15' cp. Biral, 28' mt Biral, 32 mt tr. Villorba
2° t. 2' mt Figuccia tr. Biral, 26' cp. Biral, 32' mt tr. Villorba

Giovedì sera si è giocato il recupero della penultima giornata del girone di andata contro il Villorba, gara rinviata per impraticabilità di campo a metà dicembre , la posta in palio era molto alta per entrambe le formazioni che le vedeva affrontare la gara con spirito sicuramente diverso, il Villorba si presentava al S. Paolo dopo aver ottenuto un successo in quel di Valsugana, diversamente la Tarvisium arrivava dalla pesante sconfitta con il Petrarca.
La pressione avvertita dalla squadra di casa era palpabile sia per la necessità di vincere l'incontro sia perché a causa di alcune assenze rilevanti i tecnici, Pizzolato, Pavin e Borsato, hanno dovuto rimescolare le carte in alcuni ruoli ma i ragazzi in maglia rossa hanno dimostrato di superare tutte le avversità sfoderando una prestazione a dir poco encomiabile anche perché, a differenza del posto in classifica che il Villorba occupa, gli ospiti si sono rilevati squadra di ottima caratura con una propensione al gioco a tutto campo e con individualità di rilievo sia dal punto di vista tecnico che atletico.
Il match si gioca su buoni livelli di intensità, I ragazzi di casa attaccano subito portandosi nella metà campo dei ricci ma i vari tentativi di superare la difesa avversaria vengono respinti, solo al 15' un cp. di Biral muove il punteggio. Gli ospiti , come detto, non disdegnano affatto il gioco e costringono le magliette rosse ad alternare situazioni di attacco con la riorganizzazione difensiva e proprio questa sarà la chiave della partita, perché quando si tratta di difendere i ruggers portano una pressione asfissiante costringendo, in molte occasioni, gli avversari a commettere errori di gestione.
Al 28' una bella azione manovrata porta Biral a schiacciare oltre la linea per il parziole di 8-0, solo allo scadere della prima frazione di gioco il Villorba riusciva a segnare grazie ad uno dei pochi errori che la difesa trevigiana ha concesso, si va al riposo con il parziale di 8-7
Nell'intervallo i tecnici scuotono la squadra e impartiscono direttive, il malconcio Gasparotto lascia per Checchinato e si ricomincia.
Nemmeno il tempo ricominciare e la Tarvisium è già dentro i 22 avversari ma si vede negare la meta da pick and go in un paio di tentativi sino a quando non sbuca Figuccia che chiama palla al largo e schiaccia quasi indisturbato Biral traforma e risultato 15-7.
I ragazzi di casa vogliono chiudere la partita ma non è così facile, in un paio di occasioni vengono recuperati a pochi metri dalla linea di meta, se solo ci fosse stato un sostegno vicino, e la gara rimane in bilico sino alla fine, al 26' l'ennesimo penalty di Biral sembra dare un po di tranquillità 9' alla fine e risultato 18-7 , ma c'è ancora il tempo per soffrire al 32' Villorba segna con relativa trasformazione 18-14, 3' al termine più recupero, ruggers chiamati agli straordinari in difesa, reggono agli ultimi tentativi dei ricci e portano a casa una gara che vale doppio……

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

domenica 3 marzo 2019
under 18 – campionato Nazionale
girone 1 élite – 6^ giornata - ritorno

 

Tarvisium 0 - Benetton 89

Tarvisium
15 Sardo Infirri, 14 Callegari, 13 Mattiuzzo, 12 Rosi, 11 Vecchiato, 10 Figuccia, 9 massolin, 8 Ceccato, 7 Checchinato, 6 Innocente, 5 Tonghoni, 4 Andrigo, 3 Ridolfi, 2 Meneguz, 1 Sarai, 16 Sartorelli, 18 Gravante, 19 Boldrin, 20 Xhon-Temali,21 Barbon, 22 Biral, 23 Amadio

Domenica senza storia quella appena trascorsa, il derby trevigiano, come in quello dell'andata, è stata gara a senso unico con un passivo pesante 13 mete a 0, sicuramente la gara giocata giovedì sera ha inciso ma sicuramente non ci sarebbe stata storia, Il Benetton la si può definire una corazzata, completa in ogni settore e con grade abilità di gioco, se posso usare una metafora, chi ha assistito alla gara potrà tornare alla mente quando i Tedeschi invasero la Polonia con i Panzer e si trovarono di fronte la resistenza della cavalleria, una lotta impari…………. ma anche questa sconfitta ci deve insegnare qualcosa ………. dopo una rovinosa caduta ci si può solamente che rialzare.

 

Avanti Ruggers………domenica si va a S. Donà

Bujo

vai alla gallery di domenica

 

 

under 18 élite - 24.02.19

 DSC2500

 

domenica 24 febbraio 2019
under 18 – campionato Nazionale
girone 1 élite – 5^ giornata - ritorno

 

Rugby Petrarca vs Ruggers Tarvisium 61-0

 

Ruggers Tarvisium
15 Sardo Infirri, 14 Vecchiato, 13 Mattiuzzo, 12 Barbon, 11 Boldrin, 10 Figuccia, 9 Francescato, 8 Checchinato, 7 Amadio, 6 Innocente, 5 Gasparotto, 4 Tonghini, 3 Sarai, 2 Meneguz, 1 Gravante, 16 Temali-Xhon, 18 Callegari, 19 Andrigo, 20 Sartorelli 21 Massolin, 22 Ridolfi 23 Pedrini

Giorrnata nera per i ragazzi in maglia rossa in terra padovana, la compagine trevigiana è stata letteralmente travolta dai padroni di casa che hanno riscattato la sconfitta dell'andata, da dire che la squadra di casa non era sicuramente quella vista al San Paolo di Treviso e che anche la Tarvisium si è presentata al certro sportivo della Guizza considerevolmente rimaneggiata a causa di problemi vari.
Questo potrebbe giustificare sicuramente il pesante passivo subito, dell'incontro non c'è molto da dire, partita essenzialmente a senso unico ad eccetto di alcuni buoni sprazzi messi in mostra dai trevigiani su tutti l'ottima occasione di Amadio, sul parziale di 12-0, che dopo aver rotto una serie di placcaggi e corso per 40 metri al momento di schiacciare oltre la linea perde il pallone dalle mani.
Ad appesantire ulteriormente la giornata i risultati che arrivano dagli altri campi ed in particolar modo da Valsugana dove il Villorba ha espugnato il campo di Altichiero ed ha accorciato le distanze nei nostri confronti proprio alla vigilia del recupero che vedrà le formazioni affrontarsi giovedì 28 febbraio alle ore 19,00 al campo San Paolo di Viale Olimpia.
Abbiamo pochi giorni per ricompattare il morale e gli acciacchi ma come l'esperienza insegna le motivazioni sono paragonabili ai miracoli e trovandole, sia individualmente che collettivamente, giovedì saremmo sicuramente pronti ad affrontare la gara, che si presenta come uno scontro diretto, per continuare il campionato con un po di tranquillità.
C'è da dire inoltre che la Tarvisium deve recuperare anche la gara con Valsugana ma per questa si dovrà attendere il 17 marzo.
Ora la testa deve essere concentrata alla gara contro il Villorba di giovedì il resto.......... ci penseremo a tempo debito
Bujo

Sempre e comunque AVANTI RUGGERS................

 

vai alla gallery

 

under 18 élite - 17.02.19

WhatsApp Image 2019 02 17 at 12.36.34

 

 

domenica 17 febbraio 2019
under 18 – campionato Nazionale
girone 1 élite – 4^ giornata / ritorno

 

Ruggers Tarvisium vs Verona Rugby 18-14

 

Ruggers Tarvisium
15 Biral, 14 Vecchiato, 13 Sardo Infirri, 12 Rosi ( Barbon ) 11 Boldrin, 10 Figuccia, 9 Guerretta, 8 Massolin, 7 Innocente ( Checchinato ) 6 Tonghini, 5 Gasparotto ( Amadio ) 4 Andrigo ( Temali-Xhon ) 3 Gravante, 2 Ceccato, 1 Ridolfi, 16 Callegari, 20 Sarai, 21 Meneguz,

Marcatori
1°t. 4' mt. Biral tr. Biral, 18' mt. Figuccia, 22' cp.Biral, 33' mt. Verona tr
2°t. 40' mt Verona tr, 43' cp. Biral

Dopo la brutta battuta d'arresto in casa con Mogliano di 2 settimane fa, ieri i ragazzi in Maglia Rossa erano attesi alla prova del riscatto che li vedeva affrontare tra le mura amiche del S. Paolo il Payanini Verona, una delle dirette concorrenti su cui fare la corsa per scalare la classifica, facile da dirsi meno da farsi anche perchè gli Scaligeri sono un' ottima squadra dotata di fisicità ed individualità di spessore, sicuramente superiore alla nostra compagine.
In una domenica dal sapore primaverile i presenti, al Campo S. Paolo, ieri hanno potuto assistere ad un incontro entusiasmante giocato su ottimi ritmi da ambo le parti, con un finale al cardiopalma non consigliato a persone deboli di cuore, scherzi a parte un finale avvincente grazie anche al lungo recupero concesso dal direttore di gara a causa dei numerosi stop avvenuti durante l'incontro.

L'incontro comincia con i Ruggers che si insediano nella metà campo del Verona pressandoli nei propri 22 e già al 4' Biral andava in meta raccogliedo un rimbalzo favorevole dopo aver calciato per se stesso ( botta di culo che non fa mai male ) sua anche la trasformazione. Gli ospiti accusano il colpo, provano a reagire con alcune azioni di forza ma la tremenda pressione dei ragazzi in maglia rossa li confina nuovamente dentro i 22 in difesa, gli scaligeri appaiono frastornati dall'inizio arrembante dei padroni di casa, i quali hanno ancora un paio d'occasioni per segnare prima con Ceccato poi con Figuccia ma vengono fermati ad un passo dalla linea di meta, nuovamente Figuccia al 18' trova un varco nella difesa avversaria per schiacciare l'ovale oltre la linea per ilparziale di 12 - 0.

Per tutta la prima frazione di gara si gioca fondamentalmente in una metà campo se non per qualche sporadico episodio dove i Veronesi passano la metà campo solo con il gioco al piede e qualche azione in penetrazione, oggi però la Tarvisium ha voglia di vincere, si vede, si respira, si tocca con mano, anche se raccoglie poco per lo sforzo che produce, prima del termine della prima frazione di gara c'è ancora il tempo di segnare un cp. al 22' sempre con Biral, ottima la sua prova, e al 33' accorciano le distanze gli ospiti con una meta trasformata, si va al riposo con il parziale di 15-7.

Il secondo tempo vede i Veronesi rinvigoriti, complice anche la stanchezza che i trevigiani accusano per lo sforzo profuso nella prima frazione di gara, i tecnici innestano forze fresche, Checchinato e Amadio per i provati Gasparotto e Innocente ma si capisce subito che sarà un'altra partita, ci si dovrà sacrificare in difesa, si dovrà placcare per due perchè la maggior fisicità degli ospiti si vede e si sente, sotto le direttive di Pavin e Pizzolato dalla panchina le magliette rosse si organizzano ed ereggono una linea dove non si passa, il tempo trascorre ma il tabellino non si muove, numerose sono le interruzioni da parte del direttore di gara a causa dei vari colpi che i giocatori di ambo le parti accusano e questo si protrarrà in un recupero considerevole tanto che Verona marcherà la meta al 40' per il 15-14 ma non è ancora finita l'arbitro comunica che ci sono ancora 3' da giocare. L'ultimo assalto, sotto la carica di Biral, vede i Trevigiani confinare gli ospiti dentro i propri 22 i quali giocano tutto, perchè far uscire la palla significherebbe la fine della gara, nella speranza di trovare un varco nella difesa dei padroni di casa ma le magliette rosse difendono con ordine e disciplina fino a quando costringono un avversario a commettere un fallo per tenuto a terra proprio al centro dei pali, è il 44' Biral con freddezza indica i pali e trasforma il cp. triplice fischio e risultato fissato sul 18-14.

Questa era una vittoria molto importante, visto anche lo spessore dell'avversario e meritatamente è stata ottenuta, archiviamo la pratica e prepariamo le prossime, giocando così ci aspettano altre soddisfazioni.

Bujo

 

Avanti Ruggers

 

 

under 18 élite - 03.02.19

U18 squadra 2018 2019OK

 

 

domenica 3 febbraio 2019
under 18 – campionato Nazionale
girone 1 élite – 3^ giornata / ritorno

 

Ruggers Tarvisium vs Mogliano Rugby 1969 8-53

Ruggers Tarvisium
15 Biral, 14 Sardo Infirri, 13 Barbon, 12 Rosi, 11 Vecchiato, 10 Figuccia, 9 Zambon, 8 Checchinato, 7 Innocente, 6 Boldrin, 5 Gasparotto, 4 Tonghini, 3 Ridolfi, 2 Temali-Xhon, 1 Ceccato 16 Callegari, 18 Mattiuzzo, 19 Massolin, 20 Gravante
Marcatori
1°t. 4' mt Mogliano, 11 mt Mogliano, 13' cp Biral, 22' mt Mogliano
2°t. 2' mt Mogliano, 8' mt Mogliano tr, 22' mt Mogliano, 25' mt Checchinato, 30' mt Mogliano tr, 32' mt Mogliano tr, 35' mt Mogliano tr

Domenica da dimenticare quella appena trascorsa dove i ragazzi della Tarvisium hanno ospitato i pari età del Mogliano, compagine sicuramente più attrezzata ma le magliette rosse nel week-end sono state falcidiate dall'influenza, le numerose assenze si sono fatte sentire, dovendo di fatto sopperire a dei ruoli con giocatori che abitualmente ne ricoprono altri, ciò nonnostante per quasi un'ora reggono il confronto anche se solo dopo 4' dal fischio d'inizio gli ospiti erano già in meta, replicando ancora 7' più tardi, al 13' Biral accorcia le distanze con un cp e producono lo sforzo maggiore nel tentativo di marcare ma gli ospiti riescono a contenere gli attacchi marcando la terza meta dell'incontro al 22' e fissando il parziale di gara sul 3-15.

Nella ripresa l'uno due di Mogliano al 2' e all 8' chiude di fatto l'incontro, la maggior fisicità degli ospiti alla lunga emerge notevolmente il campo reso pesante dalle piogge di fine settimana non ci aiuta e la stanchezza comincia a farsi sentire, si chiede uno sforzo ai ragazzi perchè anche la panchina non è in grado di offrire i cambi che servirebbero, Gasparotto accusa un colpo ed è costretto ad uscire, al suo posto entra Callegari e proprio da una sua azione, dove viene fermato in prossimità della linea di meta, nasce la marcatura al 25' ad opera di Checchinato, anche Biral deve uscire al suo posto entra Mattiuzzo, il bonus cambi è esaurito perchè sia Gravante che Massolin sebbene in panchina non sono in grado di scendere in campo.

Nel finale di partita i padroni di casa sono esausti tanto che dal 30' al 35' subiscono altre tre mete senza riuscire ad opporre resistenza per un passivo sicuramente pesante ma che non deve di certo demoralizzare, domenica c'è la sosta e ci servirà sicuramente per recuperare tutti i febbricitanti e preparare al meglio la gara in casa con Verona squadra solida ma alla nostra portata dove all'andata la vittoria ci è sfuggita per un soffio.

 

Bujo

e come sempre........

Avanti Ruggers

 

under 18 élite - 20.01.19

 DSC2160

 

 

domenica 20 gennaio
under 18 – campionato Nazionale
girone 1 élite – 1^ giornata / ritorno

 

Rugby Rovigo Delta vs Ruggers Tarvisium 29-12

 

Ruggers Tarvisium
15 Zambon 14 Sardo Infirrri 13 Barbon 12 Rosi 11 Vecchiato (Boldrin) 10 Biral 9 Guerretta (Sartorelli) 8 Checchinato 7 Amadio (Temali-Xhon) 6 Massolin (Andrigo) 5 Gasparotto 4 Tonghini 3 Ridolfi (Sarai) 2 Ceccato 1 Gravante

Marcatori
1°t. 2' mt. Ceccato, 7' mt. tr Rovigo, 16 mt. Rovigo, 25' mt. tr Rovigo,30' mt. Rovigo
2°t. 7' mt. Rovigo, 13' mt. Barbon tr Biral

La trasferta in polesine per la prima di ritorno del campionato under 18 élite in casa Tarvisium comincia con la defezione di Figuccia colpito nella nottata da influenza, e vede i tecnici rivoluzionare la formazione.
Consapevoli della brutta prestazione di Paese, i ragazzi in maglia rossa si erano preparati per il giusto riscatto in virtù anche dell'ottima prestazione della gara di andata proprio contro la formazione Rodigina dove solo per un soffio non avevano portato a casa l'intera posta.

In un clima rigido di una domenica tipicamente invernale i Ruggers partono bene tanto che al 2' Ceccato schiacciava in meta dopo una rolling maul da touche.
Non sembra quasi vero, ottimo l'approccio alla gara ma i conti come sappiamo si fanno alla fine perchè Rovigo è sicuramente compagine da non sottovalutare e giusto per le statistiche in casa non ha mai perso, infatti al 7' arriva la risposta dei padroni di casa con relativa trasformazione.

Si gioca su un sostanziale equilibrio ma i Ruggers vengono puniti oltremodo nel gioco a terra (si conteranno 10 cp contro nel solo 1° tempo), vanificando così ogni volta gli sforzi per conquistare il campo avversario e dando la possibilità ai padroni di casa di allegerire la pressione potendo andare in touche e organizzare le rolling maul dalle quali nascono le mete al 16' e 25', non prive di lamentele da parte dei tecnici trevigiani per il mancato rispetto della distanza dei non schierati alla touche e l'immediata partecipazione degli stessi al ragruppamento avanzante ma non è dello stesso avviso il direttore di gara.

Sostanzialmente le due squadre si equivalgono anche se bisogna dire che nella linea arretrata Rovigo è superiore, molto rapidi nel gioco alla mano e inserimenti sempre sulla linea del vantaggio dove Rosi e Barbon sono chiamati agli straordinari per arginare le folate dei padroni di casa, la difesa trevigiana regge bene l'impatto ma al 30' capitola per la quarta meta dei polesani.
Si va al riposo sul parziale di 24-5, Guerreta manifesta uno stato influenzale ma da buon gladiatore torna in campo a dare il suo contributo.

La ripresa è di tutt'altra matrice anche perchè questa volta Rovigo esagera nella pulizia dai raggruppamenti a terra e si vede punito dando così la possibilità ai trevigiani di giocarsi le proprie carte anche se al 7' è nuovamente Rovigo ad andare in meta con una giocata di bella fattura a fondo touche per il nr 8 (gran bel giocatore) anche se coach Pavin, che si trovava all'altezza lungo l'out, sostiene non abbia schiacciato oltre la linea se non in un secondo momento, sarebbe doppio movimento e mischia a favore del Tarvisium, ma viene convalidata.

Altra tegola in casa Tarvisium si infortuna Massolin, spalla, Guerretta alza bandiera bianca, la febbre incalza ma c'è ancora il tempo per assistere forse alla più bella marcatura della giornata, apertura sul lato chiuso da ruck con l'iserimento del pilone Gravante che invece di penetrare ti sfoggia un calcio rasoterra dietro la difesa, stile tallonatore All Black all'Olimpico nel match di Novembre contro l'Italia, dove Barbon più lesto di tutti schiaccia l'ovale a terra, Biral trasforma 29-12.

Ora sono i Trevigiani ad avere in mano le redini del gioco e hanno altre 2 occasioni per rifarsi sotto ma complice la stanchezza e la mancanza di lucidità vengono vanificate, il risultato finale rimane invariato Rovigo 29 Tarvisium 12, torniamo a casa con la consapevolezza di aver giocato alla pari anche in emergenza e sicuramente abbiamo raccolto meno di quanto avremmo meritato.

Domenica prossima ci aspetta un'altra sfida in quel di Valsugana

Bujo

 

Avanti Ruggers.......

vai alla gallery

 

 

banner web

ciproviamo2019 web

 

20190710 FESTA DELLA BIRRA AL BHR locandina rid

 

camminare per la vita tagl

presa al volo / n°57

presa al volo / n°58

 presa al volo / n°57 - 10.05.19   8-9 giugno ... SUPER !!! Un magnifico weekend!   Accogliere presso le nostre strutture di Viale Olimpia la chiusura stagionale del progetto “Super X” è stato veramente emozionante; vedere all’opera tutti i nostri giovanissimi rugbysti, più di un migliaio (!) ha chiuso...

 

5-x-1000

 

banner 50ANNI site

 

 

mischia u16

stella diploma int