CIVFIRCIV  Facebbok-tarvisium   YouTube-Tarvisium      

presa al volo / n°39

Senza titolo-1

 

A-nniversario

 

Il 25 maggio di 2 anni fa, la Tarvisium veniva sconfitta in casa dal Pesaro Rugby nella gara di ritorno dei playoff di serie B ma, forte dell'ampia vittoria esterna dell'andata, conquistava la promozione in serie A.
Dopo 16 anni trascorsi a battagliare sui campi di serie B e C, in una torrida giornata dal sapore estivo e davanti a centinaia di sostenitori, la Tarvisium è tornata in serie A e gli impianti di viale Olimpia sono stati animati per tutta la notte da un lunghissimo e festosissimo terzo tempo.
Quella del 2014 è stata una promozione che ha rappresentato molto di più di un semplice passaggio di categoria: è stata la vittoria di un gruppo, un'esaltazione dei valori del rugby e il coronamento di un percorso di crescita.
Un agognato risultato che è stato frutto della caparbietà di una squadra che nel 2012/13 aveva perso il treno per i playoff all'ultima partita e che l'anno successivo aveva visto sfumare di un soffio la promozione in serie A venendo beffata dal Gran Sasso. Nonostante tutto, però, ha continuato a lavorare duramente riuscendo finalmente a raggiungere la Serie A. Proprio il 25 maggio di 2 anni fa.
Tanti sono stati i protagonisti di quella stagione, ma prima di tutto è stata una vittoria del gruppo e di tutta la società. Una formazione formata per la gran parte da giocatori provenienti dal settore giovanile, sapientemente guidati dal capitano Pava e dagli altri senatori. Una squadra che ha accolto a braccia aperte anche alcuni elementi provenenti da altre società, che hanno saputo integrarsi nel migliore dei modi, rivelandosi grandi giocatori e splendide persone: Carlos, Golia, Simone, Joseph, Foga, Bisce, Galleschi.
Una dimostrazione d'affetto tra tutte quella di Foga che, costretto a lasciare la squadra nell'ultima parte di stagione per impegni lavorativi in Francia, ha fatto l'impossibile per partecipare alle ultime settimane e giocare con noi i playoff.
Tutto ciò è stato reso possibile anche dalla sapiente e passionale guida tecnica del duo Roberto Favaro - Piero Bovo e dall'attenta preparazione atletica seguita da Uru Durante e Fabio Colbertaldo. E come non citare quello che noi amiamo chiamare "Gigante", il nutrito gruppo di persone che ruotano nell'universo Tarvisium e che con il loro operato - anche loro - hanno reso possibile tutto questo...
La promozione è arrivata dopo una serie di playoff dura, equilibrata ed emozionante che ha visto i Ruggers fronteggiare il Rugby Pesaro. Le magliette rosse si sono imposte in terra marchigiana con il risultato di 25 a 17 grazie ad un ottimo primo tempo; nella gara di ritorno, invece, la tensione ha avuto la meglio, e si sono dovute arrendere ad una buona prestazione degli ospiti che hanno vinto l'incontro di misura per 14-15: i marchigiani sono sempre stati in vantaggio, ma i punti di Pizzinato e Dugo, insieme a una grande prova collettiva in difesa, hanno allontanato gli spettri de L'Aquila e hanno permesso alla Tarvisium di conquistare il bonus difensivo che è valso la promozione.
Cogliamo l'occasione per fare un grosso in bocca al lupo agli amici di Pesaro che quest'anno sono nuovamente impegnati nei playoff promozione e che si sono dimostrati squadra caparbia e talentuosa, supportata da un grande pubblico, corretto e genuino.
Il bilancio di questi due anni in serie A è stato sicuramente positivo per la Tarvisium che, in entrambe le stagioni, è riuscita a raggiungere l'obiettivo dichiarato, cioè la salvezza. Con il passare degli anni, com'è naturale, i protagonisti sono cambiati e cambieranno, alcuni lasceranno, altri entreranno a far parte del gruppo e altri ancora faranno ritorno a casa.
Solo se la Tarvisium riuscirà a mantenere vivi i propri valori e a continuare a lavorare duramente potrà togliersi altre soddisfazioni e magari rivivere momenti come quelli del 25 maggio di due anni fa.

Marco Buso

 

IMG 0087 picc

 

5-x-1000

per mio figlio ok

 le firme

semo tutti del stesso stampo
la fotogallery della cerimonia

IMG 7795

 

ciproviamo2019 web

 

mischia u16

stella diploma int