CIVFIRCIV  Facebbok-tarvisium   YouTube-Tarvisium      

calcio d'inizio incontro 01.12.19

calcio 01 12 19

 

 

che partita vedremo?

 

Sarà anche la squadra cadetta ma pur sempre di Petrarca si tratta. I neri Padovani da settant'anni sono protagonisti della scena rugbistica Italiana e non solo. La rivalità che per decenni ha contrapposto Padova e Treviso (Metalcrom/Benetton e Tarvisium nelle giovanili) ha scritto pagine leggendarie e altrettanto mitici sono i personaggi che le hanno scritte, anche con filosofie di Rugby e di vita contrapposte.

Guardando alla storia del nostro club è chiaro che pur avendo disputato alcune stagioni nella massima divisione la rivalità con i discepoli di Memo Geremia si è concentrata nelle sfide delle giovanili, fossero Under 20, 19 o più recentemente18; ne sono testimonianza i titoli conquistati dai due club.

La formazione cadetta dei Padovani è quindi il ponte tra giovanili e prima squadra, fatta di giovani di qualità a farsi ossa ed esperienza, lo dimostra il fatto che nelle ultime stagioni le loro prestazioni sono andate in crescendo nel corso del campionato. Da parte nostra ci sono da riscattare la sconfitta in casa della scorsa stagione e ls partita non brillante del 9 serate, ma da allora le magliette rosse sono cresciute molto in qualità e consapevolezza, c'è da difendere il secondo posto, sarebbe importante in vista della successiva trasferta a Badia (in visita al Casale.)…. Che partita vedremo? Loro sono molto veloci e pericolosi dietro, noi sulla carta superiori in mischia, da quanto si è visto finora. Le condizioni del terreno potrebbero avere il loro peso sul risultato… Coach Dalla Nora prevede una partita durissima, dovrebbe rientrare Camata e in rialzo le quotazioni di Biral, completano la giornata di Serie A.

 

Avanti Ruggers

Hermes

 

calcio d'inizio incontro 24.11.19

calcio 24 11 19

 

 

molti "punti" in comune...

 

La quinta di campionato ci propone la trasferta a San Pietro in Cariano a far visita al Valpolicella 1974.

La società Veronese ha una solida tradizione di collegamento col territorio e a ben guardare molti punti in comune con il nostro Club, a cominciare da una base di volontariato solido e solida continuità gestionale, impersonata da Sergio Ruzzenente che la fondò nel 1974 e d'allora ininterrottamente presidente per 45 anni, cominciando come noi da un gruppo di ragazzi appassionati e volonterosi. Ovviamente i destini delle due società si sono incrociati più volte in tutte le categorie e sono entrambe negli ultimi anni stabilmente in serie A. Un'altra nota caratteristica del club Veronese è un consolidato rapporto col Rugby Sudafricano iniziata nel 1986 con John Dosson e poi portata avanti negli anni con tecnici e giocatori di scuola Sudafricana (non ultimo quel Jaco Van Tonder l'estremo ora approdato Colorno che spesso ci ha complicato la vita).
Una bella sfida che giunge dopo una domenica che ha visto le due squadre uscire sconfitte dalle rispettive gare, loro sul difficile campo del Badia e noi in casa con il superfavorito Verona. Una sconfitta, la nostra, che si poteva mettere largamente in conto vista la consistenza dell'avversario e che proprio per questo non dovrebbe lasciare scorie mentali ma che comunque è stata molto impegnativa sul piano fisico e causato qualche acciacco in qualche caso non recuperabile per domenica.
I nostri prossimi avversari sono una squadra fisicamente molto solida e organizzata, hanno un numero 8 pericoloso, l'irlandese Kenny (vecchia conoscenza) e l'immancabile sudafricano Joubert, numero 10 dal piede preciso, ma tutti sono da prendere con le molle. In casa Tarvisium certamente indisponibile Camata, dovrebbe rientrare Antonio Giabardo all'apertura, c'è aria di qualche debutto in Serie A

Coach Della Nora, solo parzialmente soddisfatto della prova di domenica scorsa analizza la situazione e l'impegno di domenica <anche se siamo ancora secondi la classifica si è accorciata, questa è la maggior insidia, due sconfitte e ti vedi risucchiato indietro nella lotta per evitare i play out. Verona a parte il girone è estremamente equilibrato, lo dimostrano i risultati di domenica. Sono comunque fiducioso ho un bel gruppo, affiatato e coeso, che si allena bene e con possibilità di cambi di qualità. Senza mai tuttavia sottovalutare nessun avversario e col Valpo non è proprio il caso, in casa poi avranno voglia di pronto riscatto>.

Per chi, come speriamo, vorrà seguire la squadra, (in fondo ce se la cava con un'oretta di strada), la trasferta offre buone attrattive, paesaggistiche ed enogastronomiche, a cominciare dei vini e da un buon risotto all'amarone (slurp) (Da Nane per esempio..).

 

Avanti Ruggers

Hermes

 

calcio d'inizio incontro 17.11.19

calcio 17 11 19

 

 

A Giove Pluvio piacendo...

Domenica si gioca Ruggers Tarvisium – Rugby Verona, sfida al vertice della serie A.

Si dice Veronesi tuti mati, saranno anche matti ma di sicuro fortissimi e più che mai decisi a riprendersi la promozione in TOP12, da dove vengono e vogliono ritornare e con merito.  Da quel che si è visto finora in questo esordio di campionato non si vede in giro chi nella poule li potrà contrastare. Pronostico chiuso dunque? Mai dire mai… anche nel marmo più duro ci possono essere delle incrinature. Visto il meteo, ci si aspetta battaglia di pack  e non ci sarà da scherzare. “Lomu” Montivero, Scanferlato e soci sono avvisati, troveranno delle belle gatte da pelare con capitan Silvestri, Longwell (che dalle pagine dell’Arena di Verona promette striche..) e Riccioli. Le pedate di Giabardo, Bordini e di Nico Viotto saranno oltremodo utili e speriamo precise. In regia si rivede Curtolo dal primo minuto mentre in panchina, pronto per l'esordio stagionale dopo l'infortunio al ginocchio, scalpita Fabione Amadio.

Sempre L’Arena ci dipinge come l’avversario più ostico nel girone, fair play o sincera considerazione? Lo capiremo domenica sera. Di sicuro per noi  la sfida, più che per il risultato finale, vale come prova di consistenza e maturità, superarlo con merito al di là del punteggio sarà un buon viatico per il resto della stagione. Per le due squadre sarà comunque una giornata di sacrificio che merita il sostegno dei propri tifosi, per cui visto che non dovete scendere porteve ombrea, galosce, sciarpetta e bareta de cerata che poi in clubhouse ci pensiamo noi a scaldarvi….

E che vinca il migliore…. anzi, forse, per una volta speriamo di no…

Sempre Giove permettendo, come aperitivo alla mattina la nostra under 18 riceve i bianco-verdi concittadini della Benetton.

Altra sfida con pronostico sfavorevole. Ma noi siamo la Tarvisium…

 

Avanti Ruggers

 

 

Hermes

 

calcio d'inizio incontro 03.11.19

calcio 03 11 19

 

...vedono rosso...

Dopo un'estate infinita sembra sia arrivato l’autunno… allo stadio Visentin di Paese domenica, nonostante le previsioni meteo, farà comunque caldo anzi, molto caldo. I pochi chilometri della trasferta sono una garanzia in tal senso e poi, il derby è sempre un derby…

Anche se non sono quelli Australiani, questi canguri trevisani sono sempre da prendere con le molle, capaci di ottimi secondi tempi e pare che, quando sentono parlare di Tarvisium vedono rosso e non solo per la maglia.

La troupe del “rientrante” Vendramin e del supervisor Cavinato arriva da una sconfitta di misura in quel di Vicenza, quale migliore occasione di un derby per rilanciarsi? Il campionato è ai primi atti e, eccezion Verona, le gerarchie sono tutt’altro che chiare… quindi in queste prime battute, ogni partita ha valore oltre che per i punti, anche per i risvolti morali che sono suscitati dal binomio vittoria/sconfitta. 

Sarà interessante la sfida dei centri dove il gaucho Nicolas (desiderio dell’estate …) troverà certo pan per i suoi denti (o viceversa?).

In casa nostra nell’attesa del rientro del bell’Antonio e del latinate Curtolo, in mediana troverà la probabile conferma dell’ex Bordini (coperture rain, mi raccomando…) a far coppia con Toffolo. Domenica scorsa, di fronte al Valsu se la sono cavata più che egregiamente.

Tra gli avanti il bravo Antonio Resenterra pare stia indagando su chi lo abbia ignorato sul tabellino di domenica al suo debutto in serie A, (ha ragione, meglio sorvolare) spero giochi, così gli passa…

Una cosa è certa…ai nostri ragazzi cui non mancherà certo la motivazione servirà anche il calore dei propri sostenitori per cui vi attendiamo numerosi… tanto, siamo sicuri che meglio di assistere ad un buon derby … non avete da fare…

 

Hermes

 

calcio d'inizio incontro 27.10.19

calcio 27 10 19

 

Toh chi si rivede! Il valsu!


Partita di cartello questa prima casalinga di questo campionato 2019/2020, per nove decimi veneto.
Arriva la vecchia conoscenza del Valsugana, reduce dalla fugace esperienza in Eccellenza, e l’anno scorso ci è un po’ mancata


In questi anni le sfide con i Padovani sono sempre state accese e combattute e decise da scarti limitati.
Con la precedente formula delle due fasi, anche quattro volte per stagione.
Il più delle volte l'hanno spuntata loro, anche in virtù di una superiorità negli avanti.
Questa volta, se dobbiamo giudicare dalla prima in terra friulana, proprio davanti sembriamo ben attrezzati (Lomu & Co hanno fatto un gran lavoro!), la sfida si fa oltremodo intrigante. Ci sarà comunque, come sempre con i biancocelesti, da sudare e per spuntarla servirà un contributo più puntale e preciso da parte del reparto arretrato, un poco in ombra a Udine.
Torna l’ora legale e si dorme un’ora in più, si comincia un’ora prima. In pratica non cambia nulla.


Si preannuncia giornata soleggiata e calda, non ci sono più le mezze stagioni, godiamoci questa primavera autunnale a sostenere le magliette rosse.
Cambia però che al terzo Tempo mancherà in Club House il buon Vincenzo. Torna presto Guaglio’!

Hermes

 

calcio d'inizio incontro 27.04.19

calcio 27 04 19

 

 

fischio finale!


Ultima di campionato! Per l'occasione si anticipa e si gioca di sabato, alle 17.00…. sul nostro campo Tarvisium
Avranno fatto in tempo i nostri prodi a smaltire colombe, agnelli, arrosticini, torte pasqualine e uova di cioccolato? Speriamo di sì, perché per l'ultima della stagione c'è in arrivo il Noceto e vabbè che i giochi son tutti fatti ma c'è comunque il terzo posto da difendere e poi c'è da celebrare San Liberale patrono della città e quartiere che lambisce il mitico San Paolo. La lista degli assenti è lunga assai ed annovera la new entry Ditone Curtolo, ragion per cui il buon coachfedericodallanora avrà scelte quasi obbligate.. Oserà qualche debutto? Lo sapremo solo venendo a vedere. Previsto il rientro di Gully Carraro, che ha scontato il forzato castigo.
In ogni caso, indisponibili e non, ci saranno proprio tutti, in campo e a fuori a tifare e preparare il feston di commiato dalla stagione e forse dal rugby giocato da parte di qualche veterano…

Dalla prossima settimana si comincia a pensare al futuro, ma ora godiamoci la festa e applaudiamo i ragazzi per questa stagione che ci ha regalato più di una soddisfazioni. 

   

bravi Fioi!

Avanti Ruggers

Hermes