CIVFIRCIV  Facebbok-tarvisium   YouTube-Tarvisium      

calcio d'inizio incontro 27.01.19

calcio 27 01 19

 

 

Dopo lo “spariglio” il ri-pariglio? Com'era nella logica della cose il primo turno di ritorno ha spezzato la sostanziale parità del gruppetto alle spalle del duo Parmense a favore di Badia Valpolicella e Petrarca. La seconda potrebbe riportare il sostanziale equilibrio. I canguri di Paese hanno sulla carta il compito più agevole col Vicenza mentre per Petrarca e Badia impegnate con Noceto e Colorno il pronostico sembra essere segnato. L'unico match dal pronostico incerto è proprio il nostro, in casa col Valpolicella.

All'andata siamo stai beffati nel finale di un punto da un piazzato del sudafricano Van Tonder, vera spina nel fianco dei nostri. Sarà forzatamente il sorvegliato speciale della partita e si spera gli venga lasciata meno libertà. Arriviamo alla sfida un po' segnanti da due trasferte “pesanti” fisicamente a Noceto e Badia, quindi se vogliamo portarla a casa serve una partita di sacrificio e da “magliette rosse”, stringere i denti e pensare che dopo questi ottanta minuti ci saranno tre settimane per recuperare gli acciacchi.

Lo spirito messo in campo a Badia è confortante in tal senso, reazione alle avversità, tentare di ribaltare il risultato a costo di correre qualche rischio, rabbia a fine partita. Servirà il Fabione delle due ultime partite, per dare l'esempio ai “Bocia” Carraro e Della Siega, il mestiere dei veterani JJ e Lio, la grinta di Ludo e una super prestazione di chi sarà chiamato in prima linea. Poi dietro un po' più di precisione e raziocinio nel gioco al piede e cuore e polmoni. Per il resto chi c'è c'è ! Si gioca ancora al San Paolo, quest'anno il Monigo sembra una chimera, ma in fondo chi se ne …….importa.

 

Avanti Ruggers

Hermes

 

 

calcio d'inizio incontro 20.01.19

calcio 20 01 19

 

 

Al giro di boa la prima di ritorno presenta la situazione di classifica che più o meno era nelle aspettative, cioè le due Emiliane che puntano all'eccellenza e un gruppetto di squadre più sullo stesso piano a battersi per le posizioni di rincalzo.

In 3 punti ci sono Paese, Tarvisium, Valpolicella, Badia e Petrarca. A fare da cerniera Udine con le due ultime Vicenza e Brescia. Il che vuol dire che se sbagli due partite ti ritrovi terzultimo senza nemmeno rendertene conto… e subito il menù di giornata propone due incroci pericolosi: Paese riceve il Petrarca, sfida oltremodo incerta e noi che ce ne andiamo in quel di Badia. I polesani tra le mura amiche sono una brutta gatta da pelare e con noi la sfida è tradizionalmente diciamo “ruvida”.

L'andata con la nostra vittoria di un punto all'ultimo secondo, grazie alla difficile trasformazione di “Zanmaria Zincotto” gli sarà di sicuro andata di traverso e avranno sete di vendetta e il dente avvelenato: squadra avvisata…. Dobbiamo quindi esibire una prestazione ben superiore di quella dell'andata che fu una delle nostre peggiori performance, dal punto di vista del gioco… però… che Tarvisium vedremo? Quella spavalda dell'antivigilia di Natale o quella un po' pasticciona del post befana? Il sindacato degli avanti si augura che dietro non siano in vena di generosi sprechi. Giornata thriller quindi…. Sulla carta la favorita sembra essere il Valpolicella, ma il pronostico non è proprio così scontato. Questo copione ci perseguiterà da qui alla fine del campionato, temo.

A margine, ma non in secondo piano, ricordiamo che in questi giorni (oggi 19 gennaio) son vent'anni che Ivan Francescato ci ha lasciato. Indubbiamente vedere il suo nome sulla lista gara fa sempre un certo effetto: cerchiamo di non caricare il giovane nipote di troppe aspettative!

 

Avanti Ruggers

Hermes

 

 

calcio d'inizio incontro 13.01.19

calcio 13 01 19

 

Amarcord:

  

Dolci ricordi. Noceto Tarvisium i precedenti in Serie A affondano le radici nei primi anni 90' quando si affrontavano giocatori del calibro di Ivan Francescato e Massimo Giovannelli, gente che ha fatto la storia del rugby azzurro. Due società quasi coetanee, Tarvisium nata nel '69 e Noceto nel '71, entrambe con la vocazione di formare giovani e la mente non può non andare al 6 giugno 2010, in una caldissima domenica di inizio estate Noceto e Tarvisium Under18 si affrontano per la finale della coppa Lodigiani. Alla fine di un match tiratissimo la spuntano le magliette rosse per 9 a 8 grazie a tre piazzati di Denis Pizzinato, ma il punteggio sta stretto alla vincitrice che domina nel gioco e nella freschezza atletica il secondo tempo, sprecando però tantissimo e tenendo in ansia i propri supporter, ma riportando a casa un titolo tricolore nella giovanile. Quella era una squadra fortissima ed un gruppo eccezionale di cui oggi cosa resta? Tra le file della prima squadra due pedine fondamentali Giovanni Fagotto in prima linea e l'ing. Fabio Amadio in seconda, rientrato dopo un lungo soggiorno all'estero per studio. Altri hanno preso altri lidi, anche prestigiosi, su tutti Angelo Esposito che veste la maglia della Nazionale e calca i campi di mezza Europa con la maglia della Benetton, Enrico Francescato è a fare mediano di mischia in eccellenza nel Petrarca e Lorenzo Favero è approdato, dopo un breve rientro a casa, a Reggio, anche lui in Eccellenza. Alcuni giocano in campionati meno prestigiosi; qualcuno, purtroppo, ci guarda da lassù (ciao Simo!), altri ancora (molti dei quali mi piacerebbe averli ancora), hanno appeso le scarpette al chiodo privilegiando lo studio ed il lavoro. Ma tutti insieme formavano una vera squadra, mai doma e unita dentro e fuori dal campo. Dei nostri avversari di allora Marcello Violi è numero 9 delle Zebre, M. Gennari è a Reggio con Davide Farolini. Questo per dare un'idea del valore tecnico di quella sfida in Under 18! Anche quella generazione sta lasciando il segno, nella tradizione delle due squadre.

Il tempo però passa. Nove anni sono lunghi, la serie A di oggi è un'altra realtà, l'attualità ci riporta a Noceto Tarvisium, con rapporti di forza questa volta meno equilibrati: I Parmensi sembrano inarrestabili, finora gli uomini di Marco Frati hanno lasciato sul campo solo tre punti di bonus su otto partite. Sulla carta sono difficilmente battibili, soprattutto tra le mura amiche. Pronostico segnato quindi? Mah. I nostri hanno alternato prove molto convincenti a giornate così così, buttando a volte qualche punto qua e là, siamo comunque squadra da maneggiare con cura, e capaci di sorprendere, se in giornata di grazia. Veniamo da una vittoria molto convincente sull'Udine, ma prima della sosta. Chi avrà smaltito meglio i panettoni? Si prevede grande lavoro per gli otto davanti. Chissà, la sorte a volte aiuta gli audaci… per questa volta non si parla di singoli, serve la squadra!

 

Avanti Ruggers

Hermes

 

 

calcio d'inizio incontro 23.12.18

calcio 23 12 18

 

una sfida tutta da giocare!

  

Nell'attesa degli Sprybrickx (lunedì!) c'è un'altra pratica da sbrigare e da non prendere sottogamba.
Gli amici Furlani di “Ciro” Sgorlon, che ospiteremo domenica, vengono affamati di punti. Sono reduci da una bella vittoria sul Valpolicella e da una buona prova a Noceto, hanno il morale alto e devono allontanarsi dal duo Brescia Vicenza; sono in crescita e molto temibili quando muovono palla coi trequarti guidati dall'esperto e agile centro Flynn (il duo Nicola/Nicolas è avvisato). Temibile anche il piede sapiente e preciso dell'estremo Tarantola, servirà il miglior Giabardino, altra bella sfida tra numeri 15. Davanti JJ Sala & Co se la vedranno con gli esperti Macor e Properzi Curti.

Una sfida tutta da giocare, costante degli ultimi anni di Serie A e che ha sempre visto la presenza di alcuni ex, questa volta solo tra i nostri ranghi (Lo Curto e Marianone ). Servirà da parte dei nostri ragazzotti una prova volenterosa, concentrata e soprattutto disciplinata per mettersi alle spalle la delusione e lo spreco di domenica scorsa.

Va bè' che è Natale e che il nostro colore è rosso ma non è il caso di fingersi Babbi Natale per fare ulteriori regali e scialacquare quanto raccolto finora, nel bene e nel male. Quindi “tosati” armatevi di buona volontà senza pensare a chi ci sarà e chi no, conta come si va in campo! Lo sapete dopo ci sarà la cena di Natale, non quella dei Musi Lunghi. Poi la sosta rigenerante per mente e fisico per prepararsi al meglio alla seconda parte del campionato con il possibile filo conduttore della sfida a tre con Badia e Paese per le posizioni di centro classifica. Il campionato è tutto ancora da giocare!

 

Avanti Ruggers

Hermes

 

 

calcio d'inizio incontro 16.12.18

calcio 16 12 18

 

le magliette rosse nella terra dei Canguri!

  

Tranquilli, per seguirci non dovete prendere un volo intercontinentale, ma anche se è previsto un freddo becco, ben intabarai, ci potete andare anche in bici. Sono pochi i chilometri che infatti separano il nostro San Paolo dallo stadio Visentin di Paese dove ad attenderci ci saranno i rossoblù di Manuel Bergamo, e non ci accoglieranno con thè e pasticcini. Qui si respira rugby da più di sessant'anni e ovviamente la storia dei due club è fatta di incontri e intrecci mitici, a cominciare dalla Famiglia Pavin: tre generazioni di rugbisti, giocatori e poi allenatori, che a Paese hanno mosso i primi passi nel mondo ovale per poi militare con gloria e rispetto in tutto il mondo rugbistico veneto e con molte e significative presenze in Tarvisium fino ai giorni nostri. Per tornare all'attualità la sfida è piena di risvolti interessanti: a cominciare dalla posta in palio che è quel quarto posto di recente strappato da noi proprio a loro danno, avranno voglia di riprenderselo, visto che la domenica seguente saranno in quel di Colorno. Non potranno mancare gli ex in entrambe le formazioni da Bordi Bordini che a Paese ha esordito nei seniores ad Amedeo Di Pietro che dalla Tarvisium ha fatto il giro di mezzo Triveneto. Da neo-promossa hanno messo su una squadra ben attrezzata in tutti i comparti e vi saranno sfide interessanti in ogni settore del campo. Giabardo il vecchio se la vedrà con la volpe Zanatta. Il duo Nicola-Nicolas dovrà curare un ottimo centro come Paolo Furlan.sGli otto davanti sono caldamente invitati a ripetere la prestazione di domenica, (Lio, Bombarda, l'ing. Amadio, JJ Sala, Magno, Fagottino & co. tutti promossi!) …. Queste sono le partite alle quali non si può mancare, poi un bel brûlé e via a fare shopping natalizio che l'economia deve girare…

 

Avanti Ruggers

Hermes

 

 

calcio d'inizio incontro 09.12.18

calcio 09 12 18

 

 

giornata piena

 

 

Toh! Chi si rivede: … il Viaceeensa. Sfida ormai iperclassica della Serie A del nord est. A volte ci siamo incontrati anche quattro volte in una stagione….. ed è sempre stata dura. Si sono registrati anche episodi da libro cuore… (ricordate Sutto l'anno scorso?) Abbiamo quasi sempre sofferto la mischia dei Berici, anche se dietro hanno più di qualche bel elemento. Osservato speciale Giovanni Cipriani, il 10 Vicentino ha buona visione di gioco ed ottimo piede che gli consentono, quando necessario, di guadagnare terreno e ricacciare indietro gli avversari, oltre che far punti da piazzato. Bella sfida per i Giabardo Brothers. Il gaucho Simes dovrà fare attenzione al loro centro Gastaldo (ci ha puniti più di una volta) classe 93 e fisco tosto. Davanti sarà battaglia dura (per qualche nostro ceo in ruoli chiave occasioni di crescita a ripetizione) In casa Tarvisium ballottaggio per il 9, chi la spunterà? Ma al di là dei singoli interpreti i Vicentini hanno necessità di far punti (una sola vittoria e 5 sconfitte) ma sono in crescita e quindi non c'è da fidarsi e la stagione è lunga. Siete pertanto pregati di preparare albero e presepe (tutti e due per non scontentare nessuno, di sti tempi...) nella giornata di sabato onde poter venire in massa a sostenere la squadra. Meglio non esser solo quattro gatti, visto che con i Vicentini non si sa mai… (a proposito a Colorno eravate proprio pochini…).

A fare da prologo il mattino ci sarà la 18 a ricevere il Sandonà, altra classicissima, per cui divertimento assicurato e giornata piena con le magliette rosse.

 

Avanti Ruggers

Hermes