CIVFIRCIV  Facebbok-tarvisium   YouTube-Tarvisium      

calcio d'inizio incontro 02.12.18

calcio 02 12 18

 

una soleggiata domenica

di inizio dicembre

 

Emilia, terra operosa e generosa e di grandi tradizioni gastronomiche. Qui si ama vivere e mangiare bene. Colorno nella "grassa" e profonda provincia di Parma non fa eccezione se ospita pure ALMA l'alta scuola internazionale di Cucina e Pasticceria, una delle più quotate a livello internazionale. Se non bastassero i richiami rugbistici una ragione in più per una trasferta in Emilia al seguito (anzi precedendo, per questioni di tempo) della prima squadra che invece si dovrà accontentare di un frugale pasto in autogrill (puntiamo tutto sul terzo tempo!). I richiami rugbistici però non mancano e sono belli e corposi.

Gli amici Emiliani non nascondono di puntare a quella promozione nella massima divisione cui aspirano da qualche anno e che vedono puntualmente sfuggire sul filo di lana, un po' come la Champions per la Juve (scusate il riferimento calcistico, non lo faccio più, promesso). In questo senso saranno un po' incazzati, avendo perso l'ultima prima della sosta nel derby col Noceto, ma un derby è cosa a sé, si sa. Una bella prova di maturità per i 22 di Federico Dalla Nora, chiamati a confermare le buone prestazioni in trasferta e cancellare quelle un po' così fra le mura amiche. Troveranno una squadra forte, fisica ed attrezzata per il salto di categoria. Rinforzata dal centro Samoano Faialaga Afamasaga e dalla terza Jacopo Sarto (che andrà a frequentare l'Alma, appunto) di provenienza Zebre. Una sfida da affrontare col cuore e concentrazione facendo attenzione a sfruttare i palloni a disposizione, che non saranno forzosamente molti, senza pensare agli assenti ed alle sfide individuali. Non sempre i più forti vincono....

Tutto ciò basta e avanza per una bella partita in una soleggiata (si spera) domenica di inizio dicembre.

 

Avanti Ruggers

Hermes

 

 

calcio d'inizio incontro 04.11.18

calcio 04 11 18

 

1° novembre

peada de ognissanti

Questo è e vuole essere uno spazio tradizionalmente leggero, ma oggi guardando fuori dalla finestra e soprattutto le immagini dei TG Regionali non posso evitare di dedicare un pensiero alle persone che in molte zone della nostra regione ma soprattutto delle nostre splendide montagne stanno passando momenti estremamente difficili. Il ponte di ognissanti ci ha abituati da decenni a eventi climatici difficili e troppo spesso drammatici, dal Polesine negli anni cinquanta, al 66, ai giorni nostri. In questo senso purtroppo non è una novità, questa volta rappresentata da un vento mai così forte e insistente che ha fatto scempio dei nostri boschi e delle nostre foreste, così importanti per la stabilità del territorio, per la bellezza del paesaggio e per l'economia locale. Come sempre dopo la bufera torna il sereno e le genti del Cadore e della Montagna sono popoli tosti che già si stanno rimboccando le maniche… non lasciamoli soli… Col sereno si deve tornare alla vita di tutti i giorni e alle effimere vicende della passione sportiva, vera medicina per il morale e per lo spirito: questa in fondo è la funzione dello sport praticato e osservato, più che la ricerca della “gloria”, nutrimento per lo spirito e l'anima.

L'attualità sportiva ci riporta al calendario con la ghiotta occasione che ci offre la sfida al vertice tutta parmigiana tra Colorno e Noceto per accorciare le distanze dal secondo posto: al San Paolo arrivano i Leoncini dello Junior Brescia che quest'anno sembrano avere gli artigli un po' spuntati. Beh, il primo errore che dobbiamo evitare è di entrare in campo pensando di vincere facile. L'atteggiamento unico ed utile è quello di avere sempre fame e come dice il nostro coach pensare a giocare bene più che al risultato, che deve essere una conseguenza, ma soprattutto ricordiamoci che nello sport la regola è che, se non lo rispetti, l'avversario ti punisce. Ci affidiamo pertanto alla premiata ditta Giabardo Brothers, Curtolo and partners per mettere a frutto il lavoro faticoso e sin qui molto efficace degli avanti tutti (dai veterani al ceo, in senso anagrafico Gully). Forse si vedrà in campo una doppia coppia di fratelli, non solo Giabardo ma anche Cincotto, se il “vecchietto” Gian Maria farà il suo rientro; questo in attesa del ritorno di Nicola Francescato, quando potremmo anche schierane tre di coppie…. Caso assai singolare. Quindi gara da affrontare con ritmo e a tutto gas prima della quanto mai utile e propizia sosta per i test match azzurri, tra un mese scarso si andrà infatti in terra Emiliana a sfidare il rullo Colorno, c'è tempo per prepararsi al meglio, perciò domenica niente scherzi!

 

Hermes

 

 

calcio d'inizio 28.10.18

calcio 28 10 18

 

Per la terza di andata della serie A si va a far visita ai bianconeri dell'Antoniano Patavino, che non sono propriamente il coro dello Zecchino d'Oro di quello Bolognese, ma qualcosa di leggermente più ruvido. Alla Guizza ci attende il Petrarca Cadetto, che anche se non è la prima squadra che disputa il Top12, sempre di Petrarca si tratta: incontrare i discepoli di Memo Geremia dà sempre stimoli interessanti, che si tratti di giovanili, prima squadra o seconda, terra di mezzo e di svezzamento per chi esce delle giovanili e non è ancora pronto per la massima divisione. Sulle rivalità rugbistiche e non solo tra Treviso e Padova ci sarebbe da scrivere un'enciclopedia, spesso concezioni di rugby e vita diametralmente opposte, ricordi, gioie e amarezze da entrambe le sponde, con giocatori e Uomini che potrebbero raccontarle avendole vissute di là e di qua del Brenta. Con che spirito l'affrontiamo questa volta? Con la bizzarria di un animo rafforzato da una sconfitta brillante dopo una vittoria un po' opaca, In Valpolicella abbiamo ritrovato voglia, fiducia e grinta a dispetto del risultato, buon viatico per affrontare i Padovani, con la giusta dose di rabbia, sale per queste sfide. Anche Giove Pluvio è lì pronto a metterci del suo per incanalare la partita su una sfida di avanti, siamo abbastanza attrezzati….. (sul terreno bagnato il buon Bordini avrà “pneumatici” adatti a colpire ancora?).

Qualche novità rispetto a domenica, con un po' di turnover e qualche recupero previsti. Il piede di Giabardino, visto le premesse dovrà fare la sua parte…

Hermes

avanti Ruggers!

 

 

calcio d'inizio 21.10.18

calcio 21 10 18

 

Nelle ultime stagioni le prime tre giornate davano già indicazioni abbastanza precise sulle forze in campo.

Con un campionato a 10 squadre ci vorrà qualche giornata in più anche se l'equilibrio sembra evidente. Colorno segnando quasi 60 punti all'Udine ha dato un segnale ben preciso….. Anche Il Valpolicella imponendosi di forza a Brescia si candida ad un ruolo di protagonista. E noi dove andiamo domenica? In Valpolicella appunto! A San Pietro in Cariano i ragazzi in maglietta rossa dovranno sostenere un esame impegnativo, servirà più concentrazione e determinazione che contro il Badia. Hanno superato in modo non brillantissimo la prima prova, strappando all'ultimo secondo ed in modo un po' rocambolesco l'intera posta ad un Badia che forse avrebbe meritato di più (le loro facce al fischio finale erano più che eloquenti). Visto che stiamo andando in Valpolicella, terra di vini generosi, meglio vedere il bicchiere mezzo pieno…. Ci sono molti dettagli da migliorare materiale su cui lavorare, margini ampi quindi, errori da evitare, ma la squadra c'è. Tra le vigne del recioto e dell'amarone ci attende quindi un bel banco di prova. Tutta la squadra è chiamata a verificare se quella dei veronesi a Brescia fu vera gloria. Hanno l'entusiasmo a mille e sul loro sito non fanno misteri: sono quasi certi di vincere…La loro punta di diamante è l'estremo sudafricano Van Tonder (sfida stimolate per Giabardino). Beh, noi siamo la Tarvisium, siamo una squadra da prendere con le molle che diamine! Quindi, tornando al vino, cerchiamo di riempire l'altra metà del bicchiere e berlo d'un fiato a partita finita. 

Hermes

avanti Ruggers!

 

 

calcio d'inizio 14.10.18

calcio 14 10 18

 

semo de ritorno…

Voltate le spalle al campionato sabbatico da “18 politico”, tanto no se retrocede, si torna a fare sul serio. È archiviata anche la formula del campionato in due fasi che aveva il torto di fare incontrare molte squadre quattro volte in una stagione e togliere stimoli a chi non avendo mire di approdare in eccellenza, una volta raggiunta la poule promozione, vivacchiava senza stimoli. Il girone a dieci squadre con due retrocessioni e le prime due a giocarsi gli spareggi promozione si preannuncia molto più accattivante e combattuto.

Dieci squadre sette venete con una Lombarda, Brescia, e due Emiliane, Noceto e Colorno, quest'ultima la più quotata candidata agli spareggi di quella promozione che insegue da qualche anno; sulla carta molta incertezza e attesa.

Molto bene, il pathos aumenta l'interesse. Debutto in casa al San Paolo (non quello del Napoli, eh) col Badia. Alle quasinoveserate abbiamo avuto modo di testarne la consistenza. Sarà avversario ostico, dal pacchetto degli avanti impegnativo, che forse vedrà il debutto del Sudafricano Freddy Ngoza (190 cm per 110 kg) classe '91. Noi veniamo da un settembre incoraggiante e positivo, che ha fatto crescere le aspettative. L'importante è ora la concentrazione e stare coi piedi ben piantati per terra, mantenendo come chiede coach Dalla Nora la voglia di divertirsi e giocare e di stare uniti.

In bocca al lupo ai Ragazzi, a Federico e Jaco!
Domenica 14 ottobre ore 15.30 campo San Paolo Botter Ruggers Tarvisium vs Borsari Rugby Badia

Hermes

avanti Ruggers!

 

calcio d'inizio 29.04.18

calcio 29 04 18

 

fischio finale,

 

calcio di inizio

 

Un'altra stagione è all'ultimo atto. Si va a Brescia con animo leggero a onorare una stagione che si è sviluppata e svolta tra luci e ombre, iniziata con qualche titubanza in una prima fase molto incerta ed anche sofferta, nella consapevolezza (… il famoso senno di poi) che qualche risultato in più lo si poteva ottenere viceversa, nella II^ fase nettamente più concreta e in crescendo.

Molti giovani hanno comunque “lavorato” bene e si sono meritati spazio, hanno avuto ed ottenuto la possibilità di essere presenti in diverse partite e di sviluppare esperienza utile e fondamentale certo per il loro futuro ma anche per il futuro della Tarvisium! ORO!

Stagione strana, vero… senza retrocessioni e quindi senza grandi assilli e tensioni agonistiche, ha fatto da ponte ad una nuova che verrà di cui in realtà non si sa ancora nulla o poco di preciso. Il prossimo campionato di serie A prevede la partecipazione di trenta squadre, con quale formula? Come verranno determinate promozioni e retrocessioni?

Non attendiamo, continuiamo a guardare dentro di noi e continuare nella progettazione verso il futuro, con sguardo attento non dimenticando il nostro vivaio e la formazione di buoni giocatori che ancora ci garantiamo attraverso i campionati cui partecipiamo.

Forse in extremis è arrivata l'estate che ci porta tornei di Seven, Touch e del Super, feste e momenti che ci permettono divertimento e spensieratezza dopo una stagione lunga; anche dal punto di vista climatico è tempo di tirare un po' il fiato e recuperare forze, guarire acciacchi. Le settimane corrono veloci e presto ci ritroveremo a parlare di nuovo di rugby, di conferme, di arrivi e partenze, di pre season, di “Nove Serate” e del prossimo campionato

Tempo al tempo… prima però deve andare in scena l'ultimo atto, affronteremo i Bresciani con qualche assenza per “licenze” ed infortuni (Forza Tommaso ti vogliamo in campo a settembre, hai un'estate davanti per recuperare!) e con la possibilità di qualche altro esordio dal vivaio delle giovanili.

Herrmes

 

a presto, avanti Ruggers!!!